Tassa Soru: Telefono Blu garante del ricorso alla Commissione Europea 

Le cose vanno avanti il comitato ha già centinaia di aderenti

Cagliari, 16 giugno 2007

In riscontro dell’enorme consenso a livello sia regionale che nazionale dell’iniziativa intrapresa, per primi in Italia, oramai da un anno, contro l’imposta regionale sulle seconde case, plusvalenze, ecc. in Sardegna, ci sembra doveroso fare il punto della situazione. Così il coordinamento di Telefono Blu Sos Turista Consumatori che sta raccogliendo centinaia e centinaia di domande di ricorsi delle famiglie italiane  e di tante famiglie residenti in Sardegna.

La nostra denunzia presentata  nel mese di agosto 2006 alla Commissione Europea (e registrata con il n. 4841/2006 attualmente al vaglio della sezione SG-R-2 della Commissione medesima) ed i nostri comunicati stampa agli organi di informazione, la partecipazione dei nostri legali a numerose trasmissioni televisive, ha immediatamente sollevato, e posto all’attenzione degli organi competenti e dell’opinione pubblica, la palese illegittimità ed ingiustizia della c.d. “tassa sul lusso”.

Da quel momento è cominciata una vera e propria crociata contro l’iniqua legge in parola, che ha coinvolto non soltanto le persone non residenti in Sardegna, ma anche, e soprattutto, numerosissimi sardi.

Tale norma, se è vero che colpisce economicamente i non residenti in Sardegna, è altrettanto palese che diminuisca enormemente l’immagine di una terra che è sempre stata contraddistinta, tra le altre cose, dalla disponibilità e dall’accoglienza dei Sardi.

Si pensi solo che lo stesso legale fiduciario incaricato dall’associazione di farsi carico e portavoce di tali ragioni, è, esso stesso, un Sardo, preoccupato, come tutti, di tutelare la ragioni dei consumatori ma anche quel lato della Sardegna, ed è fortunatamente la maggior parte, che ritiene palesemente ingiusta la normativa sul lusso.

Grazie ai centinaia di aderenti a sostegno della nostra iniziativa ed alla voce che ci avete fornito, speriamo di poter ottenere tutti insieme, e per tutti (sardi e non), il risultato sperato.

Telefono Blu per questo allargherà la propria iniziativa a personaggi pubblici, istituzioni disponibili e soprattutto a tanti altri cittadini. Ricordando agli organi di informazione di pubblicare il sito di riferimento a cui portare l'adesione al comitato http://www.telefonoblu.it/sardegna/index.htm e al centralino nazionale 06.37.51.881 Tutte le iniziative sono coordinate da Cagliari.

HOME

Copyright © Telefono Blu SOS Consumatori

E' vietata la riproduzione anche parziale

La proprietà di marchi, simboli, scritti, dati ecc. e' di Telefono Blu©.

Ogni eventuale utilizzazione deve essere richiesta ivi compresa la creazione di link.

 

 

free stats