No alla tassa sulla seconda casa

Non siamo affatto convinti che la scelta di supertassare con una specie di ICI tutte le seconde case rintracciabili entro tre chilometri dalla costa (legge regionale della Sardegna, regione autonoma) sia opportuna. In primo luogo, infatti, non si capisce (ovvero si può comprendere visto che ciò ha consentito lo sviluppo economico dell'isola) come mai una regione con capacità impositiva autonoma (beneficio che non hanno le regioni della penisola) non ha mai pensato di mettere imposte sulle seconde case, in secondo luogo oltre l'80% degli italiani e' contrario all'ICI perché giustamente non capisce il motivo per cui deve pagare una tassa delle tasse e su un bene rifugio che ha consentito e consente un'economia molto importate per i risparmiatori (purtroppo anche per gli speculatori).

Detto questo, Telefono Blu, l'associazione dei turisti consumatori che aveva già contestato il precedente provvedimento di non edificare (anche nel rispetto della natura ed in modo soft) entro i 2 km dalla costa,  ammonisce sui rischi di tale iniziativa. Il rischio e' che quote economiche non scelgano più il territorio e i capitali si spostino, non solo, sono molte migliaia le persone non ricche che hanno investito il frutto del lavoro in una abitazione e che sarebbero costretti ad abbandonare o a cercare un altra soluzione e che ci sia un calo del turismo (fonte oramai primaria per molti territori). Tutto ciò a fronte del fatto che la Sardegna in molte zone e' cara (non solo perché bella) negli affitti e nelle abitazioni ed il rischio di aumenti pare ora evidente.

Consiglieremmo agli amministratori di usare ancora lo strumento dell'ICI ed eventuali servizi a pagamento locali (rispetto agli spazi occupati dagli yacht ecc.) piuttosto che una tassa sul possesso. Insomma, continua l'appello di Telefono Blu che ha attivato un centralino per le proteste dei proprietari di seconde case per raccogliere denunce e dissensi  al numero 348.91.55.775, ripensateci, altrimenti siamo convinti che potrebbero esserci ricorsi ed azioni, ma, la cosa peggiore, che molti abbandonino l'isola per le loro vacanze.

Partecipa alla nostra petizione

Inserisci i tuoi dati e invia la petizione:
 
Informaci su chi sei per risponderti:
(Non dimenticare l'indirizzo E-Mail per conoscere la risposta)
 
Nome:
Cognome:
 
Città e Provincia:
 

 
 

Privacy: E' garantita la riservatezza dei dati inseriti, che sono trattati in conformità al DL 196/03 "Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali". Il "titolare" del trattamento dei dati e' Telefono Blu che ha sede in via Solferino n.32 - 00185 Roma (e Casella Postale 2050 - 40139 Bologna Levante). I dati verranno trattati per le finalità proprie delle iniziative dell'Associazione, per le iniziative di sostegno, anche finanziario. Nel compilare e inviare il presente modulo dichiaro di aver preso visione dell'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità a quanto ivi descritto.

 

HOME

Copyright © Telefono Blu SOS Consumatori

E' vietata la riproduzione anche parziale

La proprietà di marchi, simboli, scritti, dati ecc. e' di Telefono Blu©.

Ogni eventuale utilizzazione deve essere richiesta ivi compresa la creazione di link.

 

 

free stats