ORGANISMO DI TUTELA DEL TURISTA
E DEL CONSUMATORE
E PER LA QUALITA' DEL TURISMO
"Aiutaci ad aiutarti"

Chi siamo Magazine on-line Comunicati stampa Sedi regioni e Cittą Modulistica
Iscrizione/Associati Quesiti, progetti, FAQ Esperto risponde Download, forum, chat Sos Turista

Petizione: No Ticket Pronto Soccorso e visite specialistiche

Ticket per le visite specialistiche? No Grazie. Tutta l'Italia protesta contro una iniziativa sbagliata e colpisce le famiglie. In questi mesi centinaia di migliaia di cittadini che hanno prenotato le visite specialistiche si sono trovate di fronte questa gabella. Con una petizione Telefono Blu Consumatori invita a protestare on line e nelle piazze.

Non e' possibile che lo Stato possa chiedere quattrini per l'accesso ai pronto soccorsi.
Scandaloso: esteso il ticket anche ai codici verdi (media urgenza)! Quindi in pratica tutte le tasse che paghiamo quali diritti e servizi di base ci garantiscono? Abbiamo solo doveri in questo paese, salvo poi pagare anche l'aria che respiriamo. Siamo amareggiati.

La Finanziaria vuole introdurre il ticket del Pronto Soccorso.
Gli italiani, dunque, dovranno pagare 25 euro tutte le volte che si presenteranno al pronto soccorso senza un motivo valido, un problema che abbia le caratteristiche dell' "emergenza-urgenza". A questo ticket se ne aggiungera' un altro di 18 euro se si dovranno fare esami diagnostici. Per le visite specialistiche e la diagnostica rimarra' il costo di 36,15 euro a cui si aggiungeranno 10 euro a ricetta, con un massimo di 8 prestazioni.

Fino all'estate scorsa, le regioni che non avevano ticket per il pronto soccorso erano sette: Sicilia, Piemonte, Molise, Lazio, Campania, Calabria, Basilicata e la provincia autonoma di Trento.
I ticket sui farmaci erano previsti solo da Lombardia, Liguria, Molise, Piemonte, Puglia, Sicilia, veneto e la provincia autonoma di Bolzano. Tutte le regioni chiedevano 36 euro per gli esami diagnostici e una cifra variabile tra i 13 e i 25 euro per le visite specialistiche (in Lombardia si paga 16,53).

Chiaramente rimangono sempre in vigore le "esenzioni" che vengono riconosciute in caso di gravidanza, di invalidita', di malattie rare, per patologie croniche ed invalidanti, per alcune condizioni sociali o economiche.

Partecipa e fai il passaparola per far scongiurare il provvedimento

Inserisci i tuoi dati e invia la petizione:
 
Informaci su chi sei per risponderti:
(Non dimenticare l'indirizzo E-Mail per conoscere la risposta)
 
Nome:
Cognome:
 
Cittą e Provincia:
 

 
 

Privacy: E' garantita la riservatezza dei dati inseriti, che sono trattati in conformitą al DL 196/03 "Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali". Il "titolare" del trattamento dei dati e' Telefono Blu che ha sede in via Solferino n.32 - 00185 Roma (e Casella Postale 2050 - 40139 Bologna Levante). I dati verranno trattati per le finalitą proprie delle iniziative dell'Associazione, per le iniziative di sostegno, anche finanziario. Nel compilare e inviare il presente modulo dichiaro di aver preso visione dell'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformitą a quanto ivi descritto.


I SITI DEL GRUPPO TELEFONO BLU: SOS Consumatori - SOS Viaggiatore - Cittą Sicure - Telefono H - SOS Vacanze

how to add a hit counter to a website