Telefono Blu Consumatori

ORGANISMO DI TUTELA DEL TURISTA
E DEL CONSUMATORE
E PER LA QUALITA' DEL TURISMO
"Aiutaci ad aiutarti"

Chi siamo Magazine on-line Comunicati stampa Sedi regioni e Città Modulistica
Iscrizione/Associati Quesiti, progetti, FAQ Esperto risponde Download, forum, chat Sos Turista

No all’apertura dei negozi "alkemici". Telefono Blu scende in campo:

Negozi che vendono droga? No grazie. Così Telefono Blu aderisce con la presenza dei suoi legali capitanati dall’avvocato Federica Calabro’ alla manifestazione in San Lazzaro presso Aula Magna Scuola Rodari indetta da numerose associazioni della società civile contro la vendita di un nuovo negozio simile a quello di Bologna e di Riccione e Rimini aperti recentemente e che parrebbe invitasse allo sballo. Secondo l’associazione che invita le famiglie ed i giovani a denunciare gli abusi anche attraverso il portale www.telefonoblu.it e ai centralini della associazione in tutta Italia, non può essere consentita la vendita anche se in forma mascherata di droghe e simili. Nel nostro paese infatti la droga è consentito ad uso personale ma non è consentita la vendita. Non solo Telefono Blu. Non vi è dubbio che se un giovane andasse in difficoltà a causa della vendita di sostanze del genere i venditori passerebbero dei guai seri. E anche per loro che consigliamo di rinunciare a tale iniziativa e provocazione e procedere con la vendita prevista esclusivamente dalla loro licenza. Dal punto di vista sociale invece sarebbe molto grave se un amministrazione pubblica a conoscenza dei fatti non intervenisse per reprimerlo. Telefono Blu lancerà anche dai social network una campagna nazionale contro queste assurde iniziative in un momento in cui i giovani soffrono di un grave disagio sociale e psicologico e dovrebbero poter preoccuparsi di altro e non certo dello “sballo”.

 

no negozi alkemici

Vai alla Home Page


I SITI DEL GRUPPO TELEFONO BLU: SOS Consumatori - SOS Viaggiatore - Città Sicure - Telefono H - SOS Vacanze

how to add a hit counter to a website