Contravvenzioni a Roma. Eccesso di potere: addirittura ipoteca sulla casa.

Roma 10 MARZO 2004 - Qualcosa di piu' di eccesso di potere, cosi' commenta Sos Consumatori Telefono Blu, la richiesta di riscossione tributi con tanto di "fermo amministrativo", da parte del Comune di Roma per le contravvenzioni non pagate lo scorso anno e non solo sopra 1000 euro.
Si pensa a qualcosa intorno ai 100mila casi. Ma il fatto incredibile e' che dopo il "fermo amministrativo", la perdita di punti sembra aggiungersi anche l'ipoteca sulla casa. "An vedi Nando" ce viene da di', cosi' commenta l'associazione dei consumatori. Non ci sono infatti tutele del cittadino contro il Fermo Amministrativo, i decreti per stabilire il Giudice Naturale al quale rivolgersi non ci sono. Di fatto le concessionarie di riscossione, approfittano del vuoto legislativo, che dovrebbe consentire tutti i tentativi possibili prima di giungere ai mali estremi. Questo tipo di multa infatti non e' ricorribile, ma se non paghi scatta l'ipoteca.
Insomma dopo il pasticciaccio di Milano per il ritardo della consegna della contravvenzioni (dopo il 150 gg decade), anche Roma intimidisce i cittadini. Che fare? Un centralino 06.3751.8881 ed il sito www.sosviaggiatore.com e www.telefonoblu.it/lazio per inviare  le email di protesta. L'associazione in questo modo invita tutti i cittadini di Roma e non solo a manifestare il proprio dissenso alla amministrazione e si impegna a sensibilizzare il Parlamento su questi temi.

 

 

HOME PAGE

Copyright Telefono Blu SOS Consumatori

E' vietata la riproduzione anche parziale

La proprieta' di marchi, simboli, scritti, dati ecc. e' di Telefono Blu.

Ogni eventuale utilizzazione deve essere richiesta ivi compresa la creazione di link.

 

 

free stats