ORGANISMO DI TUTELA DEL TURISTA
E DEL CONSUMATORE
E PER LA QUALITA' DEL TURISMO
"Aiutaci ad aiutarti"

Chi siamo Magazine on-line Comunicati stampa Sedi regioni e Città Modulistica
Iscrizione/Associati Quesiti, progetti, FAQ Esperto risponde Download, forum, chat Sos Turista

FAQ Bancario

Domanda
Forse ciò che mi accingo a scriverle è una domanda molto frequente. Ho ricevuto un pagamento tramite assegno della banca di Roma di poco superiore a 400 euro intestato alla mia persona ma per ragioni di tempo ho girato l'assegno ed incaricato la mia ragazza di fare l'incasso presso una filiale diversa da quella del correntista. Sottolineo che non vi è alcun vincolo citato in assegno (non trasferibile) quindi in teoria incassabile in qualsiasi parte d'Italia. Ma ciò non è successo in quanto il cassiere si è rifiutato di pagare l'assegno alla mia ragazza dicendo che non era una correntista e quindi non poteva cambiarlo. Però poteva recarsi presso la filiale del correntista e risolvere il problema. Vorrei sapere se ciò che è avvenuto è legale e quali soluzioni mi consiglia.

Risposta
Mi sembra di capire che l'assegno fosse in seconda girata, in questo caso se la persona non e' conosciuta e' un'operazione che normalmente non viene eseguita perché il rischio di pagare male in questo caso e' alto. Ci vorrebbe quantomeno la girata in pieno dell'intestatario dell'assegno. (per me pagate all'ordine di...........).


Domanda
Volevo informazioni sulla regolarità di un mutuo bancario a 30 anni con tasso variabile la cui rata mensile in un anno e' aumentata per euro 100,00 ca. raggiungendo un importo superiore al 50% dello stipendio: si può fare qualcosa?

Risposta
Il tasso variabile sta raggiungendo un livello preoccupante, per il momento l'unica soluzione proponibile sarebbe di rinegoziarlo a tasso fisso, ma varrebbe la pena solo se potesse allungare la durata , cosi da abbassare la rata, diversamente non conviene perché la curva dei tassi dovrebbe cominciare a scendere.


Domanda
Vi prego di farmi sapere quale e' la procedura per recuperare dalla banca le somme sottratte da un conto corrente tramite clonazione di bancomat. Gradirei avere l'elenco della normativa di riferimento, degli eventuali accordi tra banche ed associazioni di consumatori nonché sapere le forme in cui la Vs. associazione puo' assistere la vittima della frode nel recupero di quanto illecitamente sottratto dal proprio c/c.

Risposta
Occorre comunicare subito alla banca l'elenco delle operazioni oggetto della presunta clonazione, consegnare alla banca la tessera bancomat integra (per consentire la lettura della banca magnetica), il tutto corredato dalla denuncia all'autorità' giudiziaria dell'accaduto con specifica delle operazioni oggetto della frode. Una volta accertata la frode , nel giro di 15 o 20 gg la banca effettua il rimborso.


Domanda
Sono incappato in questo spiacevole problema. Ho perso la mia carta di credito VISA e quando me ne sono accorto (circa 2 settimane dopo) ignoti avevano eseguito operazioni per un ammontare di circa 2.500 euro (acquisti vari, benzina ecc.). Chiaramente l'ho bloccata e alla mia richiesta (anche scritta) di contestazione dei pagamenti la CARTA SI mi ha risposto che non e' possibile fare niente (e' passato troppo tempo) e che eventualmente devo rivalermi sui negozianti che sono obbligati a domandare un documento di identità quando accettano pagamenti con CC. Cosa devo fare secondi Voi? Vi ringrazio anticipatamente.

Risposta
Lo smarrimento o furto della carta va denunciato entro 48 ore, perché questo e' il tempo entro il quale la VISA copre l'eventuale utilizzo fraudolento. Effettivamente l'unica cosa da fare e' provare a rifarsi sui negozianti, ma e' meglio consultare un legale per sapere se ne vale la pena.


I SITI DEL GRUPPO TELEFONO BLU: SOS Consumatori - SOS Viaggiatore - Città Sicure - Telefono H - SOS Vacanze

how to add a hit counter to a website