SOS Turismo

 

Manuale del turista

 

Estate

 

Inverno

 

Viaggi

 

Valigia blu

 

Carta etica

 

Come aderire

 

Divertimento intelligente

Non si tratta di uno slogan, bensì di un vero "manifesto" di intenti ed iniziative in una fascia di tempo liberato dal lavoro,dalla famiglia che sempre di piu' occupa uno spazio nella nostra esperienza di vita, e che sempre di piu' si gioca in un campo in cui i confini non sono certi e dove di fronte alla disgregazione delle giovani generazioni, all'insicurezza, alla perdita dei valori sempre di piu' necessitano alcune regole non solo etiche. Divertimento inteso anche come sicurezza del luogo di divertimento, inteso anche come luogo di proposta ed innovazione, per tutte le età e situazioni. Divertimento inteso anche come fascia specifica dell'infanzia e del bambino, come sport e ricerca di un ambiente dinamico ed infine anche come tutela della propria salute e del proprio corpo. Telefono Blu, segue infatti questa specifica identità, ed intende sempre piu' allargare il confronto con altre realtà per sviluppare sempre di piu' una coscienza dello stare insieme e dello stare bene.

Sabato sera

Ricordiamo alcune nostre campagne: quella del "sabato sera" da quattro anni in tutti le nostre presenze radiofoniche, in tutte le situazioni grafiche e di promozione invitiamo sempre i giovani ad un comportamento "intelligente" basato su minime ma essenziali regole. L'iniziativa lanciata appunto dalla costa adriatica laddove il numero di incidenti è in assoluto maggiore e dove il rischio si intensifica di piu' per le maggiori presenze in estate, dal 1997 presente in tutta Italia, attraverso una specifica iniziativa rivolta in particolare alle organizzazioni dei gestori dei da ballo e pub.

Ma entriamo nello specifico l'iniziativa si basa su di un semplice rapporto di comunicazione ed è diretta agli "opion leader" del divertimento nella sala da ballo cioè gli speakers e i conduttori (così come nelle radio) i cosiddetti "deejay". A loro chiediamo semplicemente di impostare una strategia del divertimento che non modifichi l'elemento dello spettacolo e in particolare della musica, ma lo integri. Tutto cio' nasce dalla convinzione che le stragi del Sabato sera e le diverse devianze che avvengono non sono generate dalle discoteche, ma vi trovano inizio: è quindi da qui che bisogna partire per migliorare e modificare. Operativamente: le radio dovrebbero inviare nella programmazione radiofonica notturna in coincidenza con le fasce orarie che prevedibilmente vedono impegnati i giovani nel raggiungere e lasciare i locali, messaggi di sensibilizzazione (lasciamo la piu' piena autonomia di realizzazione, troppo blindato sarebbe un testo o solo un testo). Nella programmazione radio e dello spettacolo in discoteca o attraverso i DJ o con l'ausilio di videobim (molte discoteche ne sono dotate) o comunque televisori, evidenziare il "crash"con immagini e audio. Tutto molto veloce, come un messaggio subliminale in positivo. Si tratta evidentemente di agire sulla psicologia del giovane, il messaggio edulcorativo non è immediatamente collocabile, meglio il dramma quindi,perchè stimola la risposta costringe a cercare una soluzione. Per radio ovviamente si possono inviare in piu' messaggi di proposta. Vediamo alcune idee collegabili:

  1. favorire l'accesso in discoteca prima del solito con prezzi ridotti,al contrario aumentare il prezzo di ingresso dopo le due di notte(tutto chiaramente indicato e pubblicizzato)in particolare il Sabato sera.

  2. Affidare al ragazzo piu' sobrio della compagnia la guida dell'auto,quivi è importante la messaggeria prima dell'arrivo al locale,perchè è qui che si decide chi guiderà al ritorno.

  3. verificare (qui vince il ruolo del DJ)l'ipotesi di rompere ,spezzare il ritmo(quello che spinge con assordante boom boom a provacare i danni maggiori)non spezzare lo spettacolo ma costringerlo a differenziarsi ad avere delle soste previste che rientrano nel menagè.

  4. Attenzione comunque alla previdibilità,la nostra potenziale "vittima" è terribilmente seccato di divenire protagonista di una campagna nei suoi confronti,la eviterebbe a qualsiasi costo.

Le discoteche offrono diverse condizioni ambientali l'una dall'altra, con svariate tipologie di sonorizzazione, contrazione di pubblico, generi musicali. Non è possibile ad esempio accostare gli eventuali effetti neurofisiologici derivanti da una normalissima disco-dance con quelli generabili da musiche del tipo "tecno", "garage" o "unibit" che dopo un ora di ascolto potrebbero stordire causa le loro caratteristiche ipnotiche. Attenzione quindi alla "sensation seeking" ovvero la voglia di forti emozioni che a questo punto risulta prevedibile.

Il ricercatore inglese Gordon Claridge con altri neuropsicofarmacologi hanno ampiamente dimostrato come gli effetti di certe sostanze psicotrope dipendono in parte dal contesto ambientale ed emotivo personale e che le variazioni del grado di vigilanza, reattività e comportamenti manifesti, possono migliorare o peggiorare in modo addirittura opposto rispetto a quello che ci si attenderebbe affidandoci alla sola tradizionale classificazione farmacologica dello psicotropo. Certi comportamenti aggressivi e devianti di alcuni giovani potrebbero generarsi dalla loro reattività emotiva spesso influenzabile dal gruppo, pur tenendo contro anche il contesto culturale generale l'impronta educativa famigliare e scolastica mal grado di inserimento sociale e le problematiche affettive e relazionali. Viviamo tutti sommersi da messaggi di esaltazione di modelli di vita vincenti,basati sulla sfrenatezza dell'individualità,e da messaggi erotici altamente stimolanti proposti senza nemmeno rinunciare a tecniche ci comunicazione di tipo analogico,come avviene per certe pubblicità o fiction. Il giovane rischia di andare nel locale con il proposito di scaricare parte di quel disagio accumulato dal vivere quotidiano intenzionato ad apparire diverso da quello che è poi nella quotidianità. E se fallisce assume atteggiamenti aggressivi, e a volte è proprio l'auto a tavoletta,lo spregio del pericolo, l'irresponsabilità che possono far emergere quelle forti emozioni falsamente gratificanti che momentaneamente e molto pericolosamente lo distolgono dal proprio disagio interiore.

Campagna per il divertimento intelligente

Oltre 20.000 cartoline con allegato un questionario di 20 domande distribuito in tutte le maggiori discoteche delle provincia di Rimini, le piu' famose e frequentate d'Italia per tutto il periodo di ferragosto fino ad esaurimento. Un primo grande campione di massa che prevede per la prima volta il coinvolgimento diretto dei giovani,che potranno così giudicare ed esprimere pareri e proposti per tutto "il popolo della notte". Un altro evento in particolare vede questa iniziativa per la prima volta il sindacato dei locali da ballo e l'associazione di difesa dei turisti e del divertimento (Telefono Blu). Un approccio diverso a come fino ad oggi è stato affrontato il problema della discoteca e dei suoi presunti legami con le "stragi del Sabato Sera". Costruire pertanto una prima importante esperienza da estendere poi in tutta Italia,una presa d'atto e di coscienza,un momento per migliorare partendo dal divertimento e dallo stare insieme.I costumi e le mode in una società sono soggetti ad una continua evoluzione nel tempo. Le proposte sono elaborate dai nuovi Guru della moda ed i giovani quasi sempre vi aderiscono con entusiasmo, attuandola.

Nel caso specifico delle discoteche, coloro che si assumono le "responsabilità" di "Cerimonieri della Notte", li possiamo facilmente identificare negli Art Director, Dee-jay, Ragazze immagine, Pierre e persino gli Addetti alla sorveglianza. Questi ultimi, in particolare, benché agiscano solo in caso di necessità, con la loro corpulenta presenza (discreta e silenziosa quando sono ben preparati professionalmente) , "ricordano" ai clienti che anche il Mondo della Notte ha delle regole ben precise che sono comunque da rispettare. La motivazione principale per chi si reca in discoteca dovrebbe essere quella di vivere quella normalissima ritualità di gruppo generata dalle piacevoli emozioni della musica, non di certo quindi la scriteriata consuetudine di una minoranza che vorrebbe "usare" tali ambienti per ritualizzare invece il proprio sballo "chimico" ed "etilico". Non dimentichiamoci infatti che questa minoranza di individui ricercano volontariamente l'azione catalizzatrice delle maratone musicali ad alta pressione sonora, per raggiungere la cosiddetta "trance metropolitana", con danno per l'immagine pubblica del locale e per la sicurezza altrui.

La nostra società, sappiamo che vive una profonda crisi, i più profondi valori etici sono intaccati, mentre via iniziano a sgretolarsi degli importanti punti di riferimento sia per la ns. crescita interiore che per quella civica; il business non guarda in faccia a nessuno, fino al punto che "l'efficientismo" ed l'esasperato "liberismo" potrebbero trasformare le nostre giornate, in tentativi di sopravvivenza nella jungla. Come recuperare allora il "senso della vita" anche nei momenti di "svago" o comunque supposti tale, considerato che, sono ormai molti i "nottambuli" scontenti e demotivati che proseguono nelle loro ritualità solo per abitudine o per mancanza di valide alternative ?!Il diffondersi dell'alcool e dell'ecstasy, tanto per citare alcune delle droghe entactogene, (termine recente mente utilizzato per definire delle sostanze psicotrope "facilitatrici" dei contatti interpersonali), è la prova evidente che ci troviamo in un'epoca ricca di contraddizioni dove la onnipresenza dei mass-media, la diffusione della multimedialità, Internet, la telefonia cellulare satellitare, sono solo sofisticati strumenti comunicazionali di una umanità che - e qui sta la stridente contraddizione ! - si sta inesorabilmente immergendo nella "fitta nebbia" della "INCONPRENSIONE" sia tra le diverse generazioni che tra uomo e donna.

Il nostro PROGETTO, chiede la vostra insostituibile collaborazione, è quello di rivisitare culturalmente l'intrattenimento discoteca, favorendo un processo evolutivo che sia orientato a favorire la COMUNICAZIONE interpersonale piuttosto che la solita trasgressione. Indirizzeremo quindi una buona parte dei ns. sforzi per vincere quella sottile e subdola solitudine che spesso viene vissuta anche in Discoteca.

Ma divertimento intelligente è anche iniziative su:

Bambini 

città turistiche a misura di bambino, evento che spesso non si realizza,per via delle barriere architettoniche (che colpiscono anche i portatori di handicap, perché non vi sono strutture e spazi adeguati).

Costituzione di circuiti del divertimento,con la creazione di aggregazioni dei fornitori dei divertimenti dei bambini, associati per far conoscere il maggior numero di realtà al prezzo migliore.

Acquaparchi, parchi marini, circhi, ecc.

Il primo problema è la sicurezza non sempre garantita il secondo:il diritto di accesso e le condizioni favorevoli

I circhi con o senza gli animali feroci come strumento educativo,il teatro dei burattini,il teatro in genere,la danza,gli aquiloni

Spiaggia

Spiaggia come luogo di incontro, divertimento, spiagge sicure: il nostro progetto di gestione degli arenili maggiormente organizzati e affollati con standard di qualità.

Spiagge pulite: segnalando tutti i disagi direttamente ai nostri numeri telefonici fax ed E-mail.

Verifica degli inquinamenti

Oltre a denunciare,chiedere le informazioni adeguate costringendo gli enti pubblici ad attuare le procedure atte all'informazione: balneabilita' o meno, punto di pericolo, condizioni specifiche del mare a diverse distanze e piu' punti sui litorali.

Utilizzo degli insetti per conoscere le modalità di inquinamento. Rapporto con l'ecosistema, quindi con gli scarichi. Possesso dei sistemi di disinquinamento: depuratori altre tecniche.

Biciclettate

Bicicletta intesa come mezzo prevalente sul luogo di vacanza bici in albergo incentivazione piste ciclabili e percorsi ciclabili in parchi, ecc.

Promozione di biciclettate turistico culturali per far conoscere la storia,la cultura le peculiarità del luogo.

Sport come stare bene 

Moltiplicazione delle iniziative estive nei luoghi prettamente turistiche legate agli sport,attraverso la creazione di eventi che vedano protagonisti in primo luogo i turisti

Alimentazione

Alimentazione sana, controllata, locale, alla scoperta delle tradizioni difesa del proprio corpo tutela dalla malattie ed insorgenze minime che posso avvenire durante le vacanze.

Tutte questi temi sono frutto di iniziative e proposte del Telefono Blu, aiutaci a realizzarle.

 


how to add a hit counter to a website