Manuale del turista

 

Estate

 

Inverno

 

Viaggi

 

Divertimento

 

Valigia blu

 

Come aderire

 

 

 

 

Telefono Blu promuove la "Carta sull'Etica del turismo e dell'ambiente" approvata dall' Alliance Internationale de Tourisme (A.I.T.) presentata ufficialmen-te alla conferenza per l'ambiente tenutasi nell'aprile del '92 a Rio de Janeiro.

Ha fatto quindi suoi i seguenti principi etici in essa contenuti:

  1. "Il turismo é un diritto dell'uomo": oggi più che mai che l'esigenza di svago e di fuga dalla realtà lavorativa sta diventando un bisogno irrinunciabile anche se spesso si cambia destinazione o si accorciano i periodi di vacanza per conciliare soddisfacimento del bisogno e bilancio familiare.

  2. "Il turismo é fattore di cultura, pace e sviluppo": noi siamo pienamente convinti che il turista debba viaggiare per conoscere culture diverse e le caratteristiche locali di popoli e territori nel rispetto reciproco. Dobbiamo quindi aver la sicurezza di essere ben accetti alle popolazioni locali, perché invadendo la loro vita quotidiana il turista non deve essere elemento di rottura ma di pacifica convivenza. Questo é senza dubbio un problema culturale, evitando il classico "mordi e fuggi" il turista si dovrebbe documentare un minimo sugli usi e costumi della località che va a visitare.

  3. "Il turismo deve essere un'attività di sviluppo responsabile che rispetti le capacità di carico ambientale, sociali ed economiche": finito il "boom" del turismo di massa degli anni 60 ci si è accorti dei problemi che stava creando il turismo nelle varie località: congestione, eccessivo consumo di energia elettrica ed acqua potabile, difficoltà nella raccolta dei rifiuti, visite sregolate alle attrazioni culturali con possibile danneggiamento delle stesse. Senza arrivare a chiudere il patrimonio culturale alle "masse" dei visitatori, occorre trovare un compromesso intelligente tra fruizione dei beni e stato di conservazione. Bisogna in sintesi studiare qual é la capacità di ricezione delle singole località per non creare disastri.

  4. L'impatto sull'ecosistema deve essere analizzato in modo da non rovinare le risorse naturali ivi presenti: in pratica la flora e la fauna. Anche qui i turisti vanno educati al rispetto di ciò che trovano nei luoghi non essendo, né flora né fauna dei parchi pubblici, di proprietà né di chi accoglie né di chi é accolto, in più devono lasciare i luoghi nello stato in cui li hanno trovati.

  5. Trovare il giusto compromesso tra utile d'impresa e distribuzione della ricchezza nella località: trovare cioè sistemi per utilizzare sia manodopera locale, sia materie prime del luogo che, oltre ad essere più salutari, creano ricchezza nella zona.

  6. Siamo concordi nell'appellarci a stati, governi, scuole affinché vengano fatti studi di previsione dell'impatto del turismo sulle varie località, affinché non venga privilegiato solo l'aspetto economico, pur essenziale, ma anche gli altri aspetti elencati sopra.

 

DECALOGO

  1. Non accettare di viaggiare con tour operators che organizzano pacchetti di viaggio con destinazione sfruttamento sessuale dei minori, proporre invece itinerari di conoscenza delle culture diverse.

  2. Chiedere sempre che la destinazione di cui si prenota il viaggio non sia strumento di inquinamento del territorio, con discariche e inquinamenti vari e/o non si trovi nei pressi di impianti industriali e discariche.

  3. Rifiutarsi di andare in villaggi turistici ed impianti che ci isolino nel rapporto con le popolazioni autoctone, al contrario informarsi della loro partecipazione e dello sviluppo locale dell'indotto.

  4. Verificare la validita' etica di un luogo anche attraverso i racconti e le testimonianze di che c'e' gia' stato in particolare nel rispetto della flora e della fauna.

  5. Chiedere al tour operator e all'agenzia l'impatto ambientale della struttura che ci accogliera', in rapporto / cemento natura.

  6. Privilegiare quelle ricettività che dichiarano anche con autovalutazioni il valore della loro struttura o siano disponibili a farsi controllare.

  7. Richiedere se la localita' dove si soggiornera' utilizza pannelli solari, risparmio idrico, solventi non inquinanti, uso di mezzi di trasporto ad energia elettrica od umana.

  8. Chiedere se l'alimentazione fornita dall'albergo, dal villaggio, dal ristorante e' adatta ad una dieta salutare, chiedere inoltre se le cucine sono certificate rispetto l'igiene.

  9. Verificare se la destinazione e' un luogo a rischio per eventuali rivolte o insurrezioni locali, se e' un luogo protetto e vigilato.

 


how to add a hit counter to a website